Whistleblowing nel settore pubblico

ultimo aggiornamento: 07/10/2019

Il ‘dipendente pubblico' nella disciplina del whistleblowing

Ai fini della disciplina del whistleblowing, per "dipendente pubblico" si intende il dipendente:

  1. delle amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del d.lgs. n. 165/2001,
  2. ivi compreso il dipendente di cui all'articolo 3, il dipendente di un ente pubblico economico
  3. ovvero il dipendente di un ente di diritto privato sottoposto a controllo pubblico ai sensi dell'art. 2359 del codice civile.
  4. La disciplina del whistleblowing si applica anche ai lavoratori e ai collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore dell'amministrazione pubblica.

(fonte: ANAC, https://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Servizi/ServiziOnline/SegnalazioneWhistleblowing

 

Come effettuare una segnalazione

Il dipendente pubblico o il collaboratore dell'Amministrazione regionale o i soggetti privati fornitori dell'Amministrazione stessa, che abbia assistito a illeciti o ne sia venuto a conoscenza in relazione allo svolgimento della propria attività lavorativa, può inviare la segnalazione utilizzando il sistema whistleblowing della Regione Puglia al seguente link (URL):

  Invia una segnalazione di illecito.

Registrando la propria segnalazione, si ottiene un codice identificativo univoco – key code – che deve essere utilizzare per "dialogare" con l'amministrazione regionale in modo spersonalizzato e per essere costantemente informato sullo stato di lavorazione della segnalazione inviata. Il Key Code deve essere conservato con cura dal segnalante perché in caso di smarrimento, lo stesso non potrà essere recuperato o duplicato in alcun modo.