Etica pubblica e Sanità

ultimo aggiornamento: 12/11/2014

Con nota prot. 15126 in data 8/8/2014 il Presidente ANAC, dott. Raffaele Cantone, ha portato a conoscenza della Regione Puglia la pubblicazione "Libro Bianco della Corruption in Sanità", edita a cura dell'ISPE Sanità. La pubblicazione è scaricabile in formato pdf al seguente link.
Il testo contiene studi ed approfondimenti di elevato valore scientifico sul fenomeno della corruption nel mondo della sanità pubblica, e si articola in una sezione di analisi e studi ed in una sezione di proposte metologiche e strumenti operativi.
La Regione Puglia, prendendo spunto dai contenuti del libro, si proposte di valutare le proprie prospettive di unificazione e implementazione delle strategie di prevenzione e di intervento sul tema dell'etica pubblica in sanità.
A tali fini, è in corso l'organizzazione di un workshop coordinato da Regione e ARES con la collaborazione degli esperti di ISPE, al fine di illustrare agli addetti ai lavori (Dirigenza dell'Area Politiche della Salute della regione, management apicale, strutture anticorruzione e servizi amministrativi e tecnici delle Aziende sanitarie e ospedaliere) contenuti e metodologie del "Libro Bianco" raffrontati con la realtà pugliese.
Tale evento si terrà, verosimilmente, il 10 dicembre 2014, e si articolerà nell'analisi di quattro aree di rischio (procurement, medicina difensiva, incarichi e nomine, controlli e monitoraggi) e prevederà, per ciascuna di esse, interventi incentrati sull'analisi delle best practice, della situazione attuale, e delle misure da adottare in concreto per il superamento delle criticità rilevate nel "Libro Bianco".
E' altresì prevista una sessione incentrata sulle evidenze rivenienti dalle pronunce giurisdizionali e sull'impatto reputazionale delle inchieste giornalistiche in tema di sanità pugliese.
All'esito di tale incontro, sulla base delle evidenze emerse, verrà sottoposto ad ANAC un quadro quanto mai esaustivo delle criticità rilevate nella sanità pugliese (non circoscritte a quelle individuate dal "Libro Bianco"), nonchè delle azioni correttive già in atto o in corso di attivazione per rafforzare il sistema di prevenzione e in genere per rafforzare l'etica pubblica in sanità.